spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 4 Giugno 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani negli Usa (a Rehobot Beach) sulle rotte di Giovanni da Verrazzano

    Trasferta oltre oceano del primo cittadino, per consolidare le relazioni istituzionali in vista dei 500 anni dalla scoperta delle coste atlantiche dell'esploratore grevigiano

    GREVE IN CHIANTI – Il sindaco di Greve in Chianti, Paolo Sottani, è volato negli Stati Uniti d’America per consolidare i rapporti istituzionali con il comune “gemello” di Rehoboth Beach, città della Contea di Sussex, nello Stato del Delaware.

    L’intento è quello di condividere e intraprendere il programma di azioni che nel 2024 vedranno le due comunità, la statunitense e la chiantigiana, protagoniste delle celebrazioni per i 500 anni dalla scoperta da parte di Giovanni da Verrazzano della costa atlantica.

    Accompagnato da una delegazione di cittadini grevigiani, il sindaco Sottani ha incontrato il collega Stan Mills, il segretario generale dello Stato del Delaware Jeffrey Bullock, il console generale italiano Cristiana Mele, i responsabili del comitato per il gemellaggio fra Greve e Rehoboth Beach, fra cui il presidente Pat Coluzzi, e la Commissione Italiana per la tradizione e la Cultura presieduta da Richard Diliberto.

    Il gemellaggio fra Greve in Chianti e Rehoboth Beach è uno dei tredici gemellaggi che ha attivato il comune chiantigiano, rafforzato da questo secondo viaggio del sindaco Sottani che già nel 2016 aveva raggiunto il comune statunitense. 

    “Il percorso è nato da un’affinità di intenti – spiega il sindaco Sottani – che i nostri comuni condividono grazie alle loro peculiarità storiche, paesaggistiche, socioculturali ed economiche, mi preme segnalare che i turisti americani sono ormai storicamente fra i più assidui frequentatori del nostro territorio”.

    Per Greve in Chianti il gemellaggio con questa città ha un valore particolare che va oltre l’aspetto enogastronomico, filo conduttore che lega il Chianti agli altri enti gemelli e conferisce al territorio toscano notorietà internazionale.

    In questo caso il gemellaggio a stelle e strisce poggia le sue basi sulla storia che unisce il Chianti e l’America. Il ponte culturale è rappresentato dalla figura di Giovanni da Verrazzano che prima di giungere a New York approdò su questa parte della costa atlantica.

    “Il 2024 sarà un anno importantissimo per le nostre comunità – ha annunciato il sindaco Paolo Sottani – i 500 dalla scoperta di Giovanni da Verrazzano di queste bellissime terre che, a distanza di tanti secoli, sono diventate tra le più importanti per l’intera umanità, noi vogliamo rendere onore a tale traguardo ed esaltarne il valore internazionale”.

    Il sindaco Sottani ha fatto sapere ai gemelli americani che è stato istituito un comitato promotore insieme alla Fondazione Giovanni da Verrazzano, con Luigi Cappellini, proprietario del Castello di Verrazzano che ha dato i natali all’esploratore.

    Del comitato fanno parte l’amministrazione comunale di Greve in Chianti, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella e alcuni storici.

    Che saranno impegnati, come esperti, a produrre ulteriori ricerche sulla storia e la vita di Giovanni da Verrazzano, testo che poi sarà presentato il 17 aprile 2024 in occasione del cinquecentesimo anniversario.

    “I giorni trascorsi insieme al comitato gemellaggi – ha evidenziato il sindaco Paolo Sottani che rimarrà negli Stati Uniti fino alla prossima settimana – sono stati molto utili, sono emerse proposte interessanti come la possibilità di ospitare alcuni artisti che potranno realizzare a Greve in Chianti opere legate al tema di Giovanni da Verrazzano e, Gianni Bandinelli, artista chiantigiano che ha preso parte al viaggio in corso, si è reso disponibile”.

    A far parte della delegazione chiantigiana è anche l’imprenditore di terrecotte Enzo Zago, autore e donatore di una fontana in cotto che i cittadini del Rehoboth Beach potranno inaugurare nelle prossime settimane. 

    “La fontana ha un valore simbolico molto importante – aggiunge il primo cittadino – perché il cotto è parte della tradizione toscana, simbolo produttivo in particolare di due comuni toscani, Greve in Chianti e Impruneta, lo stesso cotto con il quale è stata costruita la cupola del Brunelleschi a Firenze già nel 1400”.

    Nel suo saluto a Rehoboth Beach, avvenuto stamani, il sindaco ha portato i saluti della presidente del comitato gemellaggi di Greve in Chianti, Flavia Affortunati, che per motivi familiari non ha potuto partecipare alla trasferta oltreoceanica.

    E ha ringraziato pubblicamente la dipendente comunale Alessandra Molletti, “che ha contribuito allo sviluppo del percorso di gemellaggio grazie al suo impegno e alla sua professionalità”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...