spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 25 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La musica di Piero Pelù diventa arte urbana. Il cantautore dona un’opera monumentale alla comunità grevigiana

    Lunedì 27 marzo alle ore 12 il cantautore sarà a Greve in Chianti per la donazione e l'inaugurazione della scultura, realizzata da Fuad Aziz, in piazza della Resistenza

    GREVE IN CHIANTI – La musica suona anche attraverso l’arte e si diffonde in una delle piazze centrali di Greve in Chianti.

    Il grande cantautore italiano, nonché fondatore del gruppo Litfiba, Piero Pelù, a lungo residente anche in territorio chiantigiano, dona un “pezzo” della propria passione per l’arte e la musica alla comunità chiantigiana.

    Lunedì 27 marzo alle ore 12 l’artista sarà a Greve in Chianti per condividere con il sindaco Paolo Sottani e il vicesindaco Giulio Saturnini la consegna ufficiale e l’inaugurazione dell’opera d’arte contemporanea “Suonatore”, realizzata da un altro illustre protagonista della cultura visiva e dell’illustrazione. Si tratta del pittore, scultore, autore e illustratore di albi e libri per l’infanzia Fuad Aziz.

    La monumentale scultura, alta 3 metri, realizzata in bronzo dalla Fonderia artistica L. Del Giudice & Figli di Greve in Chianti, andrà ad impreziosire piazza della Resistenza, nel capoluogo, come simbolo del linguaggio musicale e di ogni forma ed espressione artistica che unisce e crea ponti culturali e sociale tra le persone.

    “È un dono straordinario che accogliamo con grande entusiasmo – dichiara il sindaco Paolo Sottani – e per il quale ringraziamo, a nome di tutta la comunità grevigiana, Piero Pelù, un artista sensibile e generoso che conosce molto bene il Chianti e a questo territorio è profondamente legato, avendo abitato a lungo tra le nostre colline”. 

    “Il cuore di Piero Pelù lascia un segno d’arte nel nostro tessuto urbano – continua il primo cittadino – l’opera evoca i valori più profondi della musica, linguaggio universale, aperto e inclusivo, un veicolo di emozioni che non conosce confini e richiama i temi dell’unione, della pace e della solidarietà”. 

    La cerimonia inaugurale sarà seguita da un brindisi presso la casa del popolo di Greve in Chianti. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

    L’artista

    Fuad Aziz è nato in una città antichissima nel cuore del Kurdistan, Arbil/Irak, nel 1951. Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Baghdad fino al 1974.

    Ha deciso, poi, di giungere in Italia e si è iscritto all’Accademia di Belle Arti di Roma e poi di Firenze dove ha conseguito la laurea.

    Pittore, scultore, da alcuni anni lavora anche come autore e illustratore di albi e libri per l’infanzia. Ha realizzato numerose mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero e ha pubblicato numerosi libri presso case editrici italiane.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...