spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Chiediamo con forza un ritorno ad un impegno politico e civile da parte di tutti i cittadini”

    GREVE IN CHIANTI – Il MoVimento 5 Stelle a Greve in Chianti sta ormai lavorando con un obbiettivo ben preciso: le amministrative del prossimo anno.

     

    Anche se il percorso inizia da una riflessione generale, "da quando – spiegano in una nota – circa un anno e mezzo fa, un gruppo di cittadini si incontra ogni settimana e si confronta su temi che riguardano il  territorio: la scuola, il lavoro, i servizi sociali, l'ambiente, la mobilità sostenibile, l'acqua pubblica, l'uso delle tecnologie digitali"

     

    "La gestione e lo sviluppo dei beni comuni – proseguono – incidono profondamente sulla vita delle persone e sono gli argomenti che vorremmo sentire trattare maggiormente nei consigli comunali. Ci riconosciamo nelle battaglie che il MoVimento di Beppe Grillo ha portato avanti in questi ultimi anni e riteniamo che alcune di esse siano fondamentali per Greve in Chianti".

     

    Poi alcuni punti in agenda: "Chiediamo che si torni a investire nella scuola e nella sanità, ripristinando i fondi che sono stati tagliati. Chiediamo che la Provincia di Firenze, insieme a quelle di Prato e Pistoia, rinunci in modo inequivocabile, alla costruzione di un inceneritore nell'area di Testi e si impegni efficacemente  per la riduzione della produzione dei rifiuti. Chiediamo che la politica non diventi mai una professione, introducendo il limite di due mandati elettivi".

     

    "Il MoVimento – dicono lanciando un appello teso anche alla responsabilità collettiva – chiede con forza un ritorno ad un impegno politico e civile da parte di tutti i cittadini. L'indifferenza e l'insofferenza diffuse per l'uso distorto della politica rischiano di allontanare le persone dagli strumenti democratici e dalle Iistituzioni e di lasciare sempre più spazio a chi ha fatto della politica un mestiere o peggio. Solo un'attiva partecipazione garantisce che la voce dei cittadini non venga disattesa come è successo in occasione dei referendum su temi come l'acqua pubblica o il finanziamento dei partiti".

     

    Poi annunciano che "nei prossimi mesi il MoVimento 5 Stelle di Greve in Chianti si incontrerà nei luoghi pubblici, nei bar, ai mercati. Abbiamo intenzione di presentare una lista alle prossime elezioni amministrative del 2014 e vogliamo raccogliere anche le vostre idee, definire il programma e  trovare tra i cittadini del comune chi si assumerà il compito di eseguire gli obiettivi condivisi e tutelare i neni comuni".

     

    "Vi invitiamo dunque a partecipare agli incontri – concludono – ed a consultare il nostro sito www.greve5stelle.it dove potrete lasciare commenti e suggerire idee per la definizione del programma. Visitate anche il nostro profilo facebook “Grevemovimentocinquestelle” che riscuote molto successo ed ha già quasi 1.300 amici".
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...