spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I cittadini che si occupano della sua manutenzione hanno provveduto… al “raccolto”

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Un evento della tradizione contadina si è svolto presso la rotonda del Seminatore a Strada in Chianti.

     

    I cittadini che si occupano della manutenzione della rotonda hanno organizzato la mietitura del grano seminato nei mesi scorsi. Vestiti come i contadini di qualche decennio fa e muniti degli attrezzi dell'epoca, compresa la falce messoria, hanno mietuto il grano, poi raccolto in fascine collocate ai piedi della statua del seminatore.

     

    Numerosi cittadini hanno assistito all'evento e la piccola dimostrazione ha incuriosito anche gli automobilisti di passaggio, che si sono fermati attratti dall'insolito spettacolo.  Molti si sono fatti fotografare con le fascine del seminatore. In un clima di festa e di amicizia si è poi brindato a quest'arte ormai scomparsa.

     

    "La mietitura del grano e la successiva trebbiatura – ricorda l'assessore all'ambiente Simona Forzoni rappresentavano uno dei momenti più importanti dell'annata agraria, anche perché per molti poderi il grano rappresentava il prodotto principale. In autunno si arava il terreno, poi seguiva la semina e lo spargimento del concime, all'inizio dell'estate avveniva la mietitura e successivamente la trebbiatura (detta anche battitura), per separare i chicchi dalla spiga".

     

    "Tutte operazioni – prosegue – che prima dell'avvento della meccanizzazione, venivano svolte a mano e che richiedevano un gran numero di persone. I membri di diverse famiglie si dovevano unire per poter svolgere il lavoro e questo era molto importante per i rapporti sociali, che in questo modo si consolidavano".

     

    "La rievocazione di alcuni di questi momenti – conclude -oltre a far parte della tradizione, riveste dunque per la società una molteplicità di significati. Ci auguriamo per il prossimo anno di poter dar vita ad una vera e propria festa della trebbiatura, probabilmente proprio a Strada in Chianti, dove la statua dedicata al Seminatore ha trovato la sua felice collocazione".

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...