spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “L’amministrazione grevigiana, una delle più inconcludenti degli ultimi 30 anni”

    Durissima replica al Pd di tutti i gruppi di opposizione. Sul tema Tpl e questione-migranti al Ferrone

    GREVE IN CHIANTI – Non si fa attendere la replica dei gruppi di opposizione in consiglio comunale (Centrosinistra per Greve, Lega Nord, Energie Nuove per Greve, M5S) all'affondo del Partito democratico grevigiano.

     

    Al centro dell'attenzione del Pd, l'incontro organizzato per venerdì 24 novembre da tutte le opposizioni sul trasporto pubblico locale, e le dure critiche al loro atteggiamento sulla vicenda-Ferrone-migranti.

     

     

     

    "L’attuale amministrazione di Greve in Chianti – spiegano in una nota congiunta – una delle più inconcludenti e incompetenti degli ultimi trent’anni, ha la faccia tosta di criticare una semplice iniziativa dei gruppi di opposizione, sulla tematica importantissima del trasporto pubblico locale, che vede coinvolti moltissimi cittadini".

     

    "Questa amministrazione – accusano – ha paura di incontrare i cittadini e lo dimostra continuamente. Noi no! Sia che la pensino come noi, sia che abbiano idee diverse. Ciò che però ci accomuna, tutti, sono i problemi. E parlarne insieme, al di là dei diversi schieramenti, non è un male, bensì un bene, non è populismo ma democrazia!".

     

    "Ogni mattina – proseguono – tanti sono costretti a usare i mezzi pubblici per raggiungere posti di lavoro o scuole, con un servizio di trasporti non degno di un Paese civile. Mezzi pubblici super affollati, cittadini spesso costretti a viaggiare in piedi, linee ed orari non sufficienti, con biglietti ed abbonamenti molto cari, rispetto al servizio ricevuto".

     

    "Da ultimo – accusano – si è aggiunto anche un problema di sicurezza sui mezzi, con frequenti episodi di aggressione ad autisti e studenti. Più volte la giunta Sottani è stata sollecitata in consiglio comunale a prendere iniziative concrete, per la risoluzione dei numerossimi problemi che affliggono il trasporto pubblico, senza mai dare risposte esaustive e facendo finta che il problema non era come veniva “dipinto”. O, peggio ancora, che non erano in grado di incidere più di tanto, visto che tutto veniva deciso a livello metropolitano".

     

    "L’iniziativa del 24 novembre alle 21.15 presso la sala Margherita Hack di Greve in Chianti – rivendicano – promossa da tutti i gruppi di opposizione, consiste in un incontro pubblico volto a raccogliere le varie criticità sui trasporti, con il fine ultimo di creare un “comitato di cittadini”, con l’intento di risolvere le varie questioni dei trasporti, in sostituzione di questa giunta che nulla ha fatto su questo scottante problema!".

     

    "Visto che l’amministrazione comunale .- accusano ancora – continua a ignorare il problema in tutti i sui aspetti, sicurezza inclusa, le opposizioni tutte, invitano i cittadini a partecipare all’incontro del 24 novembre".

     

    "Si vuole ricordare infine a questa amministrazione – concludono – che i fatti recenti avvenuti nella frazione del Ferrone, con la successiva petizione promossa da un nutrito gruppo di cittadini, non hanno nessuna relazione con l’incontro pubblico sui trasporti. Ma non avendo valide argomentazioni, la giunta Sottani e il Partito democratico grevigiano, continuano ancora oggi a fare finta che i problemi non esistano".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...