spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Panzano in Chianti, il bar della casa del popolo verrà dato in gestione

    Uscirà a gennaio 2022 il bando per la concessione in affitto. Il consiglio direttivo provvederà a selezionare le proposte di gestione dei soggetti interessati

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – “Uscirà a gennaio 2022 il bando per la concessione in affitto dei locali del bar della casa del popolo di Panzano”.

    Ad annunciarlo è il consiglio direttivo del circolo, che provvederà a selezionare le proposte di gestione dei soggetti interessati precisando fin da subito che “le attività che si svolgeranno all’interno del pubblico esercizio dovranno rispettare i principi e i valori dell’associazionismo”.

    L’obiettivo sarà quello di “garantire un regolare servizio di somministrazione alimenti e bevande” oltre che di “rivitalizzare il circolo, attraverso una stretta collaborazione con il consiglio direttivo, con attività culturali e ricreative che favoriscano l’aggregazione di giovani e adulti”.

    Il bando sarà pubblicato con l’inizio del nuovo anno e conterrà i dettagli della proposta.

    La speranza, secondo il consiglio direttivo dell’Arci panzanese, è quella di “uscire prima possibile dal difficile periodo dell’emergenza sanitaria e dell’isolamento Covid, ritrovando proprio nei luoghi e negli spazi dei circoli un punto di riferimento per riappropriarsi di occasioni di incontro e  socialità che tanto sono mancati in questo periodo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...