spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sì al referendum costituzionale: giovedì 27 settembre incontro a Strada

    "Un'occasione da non perdere, soprattutto per gli indecisi, che potranno verificare le implicazioni positive delle modifiche proposte"

    GREVE IN CHIANTI – Le iniziative per il Sì al referendum costituzionale si stanno svolgendo anche su tutto il territorio grevigiano e giovedì 27 ottobre è la volta di Strada in Chianti.

     

    Alle 21.15 presso il centro civico comunale si svolgerà infatti un incontro sulle ragioni del Sì con il professor Giusto Puccini, ordinario di diritto pubblico all’Università di Firenze e Presidente del corso di laurea in Scienze Politiche della facoltà “Cesare Alfieri” di Firenze e Daniele Caruso, del forum per le riforme costituzionali.

     

    Introduce Simona Forzoni, coordinatrice dei comitati per il Sì del comune di Greve in Chianti.

     

    "Un’occasione da non perdere – dice Forzoni – soprattutto per gli indecisi, che potranno verificare le implicazioni positive delle modifiche alla Carta Costituzionale e rendersi conto che il Paese ne ha veramente bisogno per poter affrontare il futuro all’interno di una cornice più adeguata ai tempi".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...