spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sushi in Chianti, qualità sempre al top: nel menu arriva anche un super Salmone Selvaggio

    E quello dell’azienda UpStream Italiana Snc di Claudio Cerati. Pescato e allevato nelle isole Far Oer, lavorato e confezionato in Danimarca. Una meraviglia

    GREVE IN CHIANTI – Anche questa settima arrivano delle splendide novità da Sushi in Chianti, a Greve in Chianti.

    “Il nostro obbiettivo primario è da sempre, quello di fornire un prodotto di altissima qualità e garantire efficienza nei servizi al cliente – così inizia Francesco Bussotti, consulente manager di Sushi in Chianti – per questo motivo abbiamo sempre o solo investito in materie prime di eccellenti qualità. E in una cuoca altamente specializzata”.

    “Seguendo questo percorso – annuncia – c’è un nuovo ingresso nel menù. Il Salmone Selvaggio dell’azienda UpStream Italiana Snc di Claudio Cerati. Pescato e allevato nelle isole Far Oer, lavorato e confezionato in Danimarca, da persone che seguono alla lettera il suo procedimento di marinatura. Una produzione eccezionale che ricorda la cucina tradizionale e che rende il prodotto unico al mondo”.

    “I pesci vengono pescati e poi allevati in maniere estensiva – spiega Francesco – pochi esemplari in tratti di mare molto ampi, con acque pulitissime, dove i salmoni possono muoversi tanto e liberamente”.

    “Non vengono usati assolutamente ormoni o antibiotici – precisa – l’integrazione alimentare che viene data fa diminuire il grasso ed aumentare la massa magra, rendendo questi salmoni, un prodotto destinato solo alla cucina di altissima qualità. Perciò al nostro Sushi”.

    “Nel menu, potrete trovare due pezzi con questo salmone – dice Francesco – il Nighiri Salmone o Uramaki Salmone Gamberi Fritti con uova di salmone selvaggio. Oppure fatto a sashimi, ma solo su richiesta“.

    “Sono molto felice anche di dire – prosegue Francesco – che visto il grande risultato ottenuto con la serata di Cocktail e Sushi, il 21 maggio andiamo fino ad Anzio a ripetere una serata strutturata nello stesso modo. I cocktail saranno fatti da Nicola Nastasi ed il tutto sarà organizzato da Crema & Cioccolato Pub di Anzio, la più grande società di Franchising d’Italia, per la musica c’è Marco Marzi“.

    “Vi saluto – ricorda Francesco – ricordandovi che il sushi può essere preso da asporto, oppure potrete aspettarlo a casa, perché siamo gli unici a a consegnarlo in tutto il Chianti ed oltre. Le consegne possono essere effettuate a Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano (fino al Bargino), Radda in Chianti, Barberino Tavarnelle, Bagno a Ripoli (anche Grassina) e San Donato in Poggio. I ritiri e le consegne iniziano il giovedì sera dalle 18 e terminano la domenica alle 14”.

    “Concludo – ribadisce – che per le ordinazioni potete usare la nostra WebApp, dove troverete il menu dettagliato, www.sushinchianti.it, disponibile h24 sette giorni su 7, oppure tramite WhatsApp al numero 3926468943“.


    📍 Indirizzo: piazza delle Cantine 43, Greve in Chianti

    💻 Sito web/Web App: www.sushinchianti.it

    📱 Cellulare/Whatsapp: 3926468943

    🛍 Shopfan: https://shopfan.io/shopper

    👉 Facebook: https://www.facebook.com/groups/478773787260269

    👉 Instagram: https://www.instagram.com/sushi.in.chianti/

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...