spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Battitura per il frumento “coltivato” nella rotonda con la statua a ingresso paese

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Domenica 21 luglio, in piazza Landi a Satrada in Chianti, c'è stata la battitura del grano tagliato nella rotatoria del Seminatore, all'ingresso della frazione grevigiana.

     

    A seguire il testo scritto da Antonio Tapinassi, ideatore della statua e curatore, come volontario, insieme ad Angiolo Lanzini e Nunzio Panzarella, della manutenzione della rotonda.

     

    "I tre della rotatoria del seminatore Angiolo, Nunzio e Antonio salutano tutti.

     

    Con questa piccola manifestazione si chiude un ciclo che è cominciato l'anno scorso a novembre con la semina del grano, l'abbiamo tutti visto nascere, poi l'abbiamo mietuto e liberato dalla loppa ottenendo un buon raccolto: ma tutto questo ha fatto parlare tanto, delle solidi radici attaccate alla nostra terra.

     

    Il seminatore sta seminando bene e raccoglie buoni frutti,come ad esempio il premio letterario dei bambini delle scuole del Comune di Greve in chianti che è stato un successo.

     

    Ormai il seminatore lo conoscono tutti e ne parlano come di un amico".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...