spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Grave disagio. Continueremo grazie ad un accordo con la Misericordia di Firenze”

    IMPRUNETA – La Misericordia di Impruneta informa che "a seguito di recenti disposizioni della Asl alcuni specialisti si sono visti costretti a ritirare la loro collaborazione con il nostro poliambulatorio, creando così una situazione di grave disagio e mettendo in forse la prosecuzione stessa dell’attività della struttura".

     

    "Grazie ad un accordo con la Misericordia di Firenze – proseguono – l’ambulatorio specialistico continuerà ad operare, potenziato ancora di altre numerose specialità. Cogliamo l’occasione per ringraziare gli specialisti che per dieci anni hanno prestato la propria attività presso di noi. Il direttore sanitario dottor Galli, il personale tutto".

     

    "Un grazie fraterno – dice il Provveditore della Misericordia imprunetina Piero Alfani, che approfita anche per fare gli auguri di serene festività a tutta la popolazione – al Provveditore Andrea Ceccherini, al segretario, al Magistrato tutto dell’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze per la disponibilità dimostrata nel permettere la prosecuzione di questa importantissima attività molto apprezzata dalla popolazione".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...