spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ un luogo storico per la devozione imprunetina

    Sabato 27 ottobre 2012, in via del Desco dopo la Messa pomeridiana si svolgerà la cerimonia di riapertura del Tabernacolo restaurato (in foto sopra).
    Il restauro è stato reso possibile grazie ad un ampio concorso di tutti gli imprunetini.
    Alla cerimonia parteciperanno le bandiere dei Rioni, il Coro della Società Corale e verranno messi in palio i premi offerti da Mital, Del Bravo Tullio, Terrecotte Poggi e Andrea Masini Terrecotte, Massimo Carbone per completare l'opera con un cristallo di protezione.
    A seguire presso il Circolo Cattolico Giuseppe ci saranno gli interventi scientifici del professor Giuliano Pinto, della dottoressa Elisa Tagliaferri e la relazione del restauratore Giovannoni.
    Al termine un rinfresco e l'estrazione della lotteria.
    L'opera attribuibile a Paolo Schiavo è molto vicina ad altri affreschi presenti sul territorio come la Madonnina di Montebuoni ora a Tavarnuzze e quella della chiesa di S. Michele sopra Greve.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...