spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 12 settembre tutti insieme in memoria di un ragazzo rimasto nel cuore di tanti

    IMPRUNETA – Sarebbe stato il periodo più bello dell'anno anche per lui: le serate sul rione, intento alla costruzione del carro e a stare in compagnia con tanti ragazzi che, come lui, vivono la Festa dell'Uva di Impruneta come una bolla magica all'interno della vita quotidiana.

     

    Della scuola, dei primi amori, della scoperta del mondo. Che in questi giorni è magico, colorato, fatto anche di un rapporto fra generazioni diverse unico e irripetibile.

     

    Magari ci sarebbe arrivato dopo un'estate sul campo da tennis, intento a rincorrere la pallina con la sua racchetta. Magari, magari… .

     

    Francesco Giani purtroppo se n'è andato troppo, troppo presto: quel maledetto 4 dicembre dello scorso anno, quando ancora avrebbe dovuto soffiare sulle sue diciassette candeline.

     

    Ma i suoi amici, l'Impruneta, non si sono certo dimenticati di lui: nei mesi scorsi è già stato organizzato un primo torneo di tennis in sua memoria . E giovedì 12 settembre tocca al suo rione, il Sant'Antonio, onorarne il ricordo.

     

    I rionali lo faranno a tavola, con una cena in onore di Francesco: ovviamente il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Tutti sono invitati a partecipare fermandosi sul rione a prenotare.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...