spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / Galleria IAC, inaugurata a Impruneta la mostra collettiva “Fiori in libertà”

    Esplora il tema dei fiori attraverso varie tecniche e stili artistici, includendo opere pittoriche e scultoree: in via della Croce 41, nel capoluogo

    IMPRUNETA – La galleria IAC di Impruneta ha inaugurato ieri pomeriggio, sabato 13 aprile,  la mostra collettiva “Fiori in Libertà”, un’esposizione che presenta opere di diversi artisti.

    La mostra esplora il tema dei fiori attraverso varie tecniche e stili artistici, includendo opere pittoriche e scultoree. Inoltre, conta sulla partecipazione di Fiorella Degl’Innocenti, Floral Art designer.

    Alla presentazione, presieduta dalla professoressa Sonia Salsi, ha partecipato anche il sindaco di Impruneta, Riccardo Lazzerini.

    La mostra sarà aperta al pubblico il sabato e la domenica, dalle 16.30 alle 19.30, escluse le festività, presso la Galleria IAC (Impruneta Arte Contemporanea), situata in via della Croce, 41 a Impruneta.

    Questi i nomi degli artisti che espongono.

    – Benedetta Bianchi

    – Franco Berretti

    – Tullio Del Bravo

    – Marinella Cavalli

    – Mariella De Fazio

    – Marina Corbinelli

    – Paola Falciani

    – Susi La Rosa

    – Fiorella Noci

    – Sonia Salsi

    – Giovanna Sparapani

    – Sylvia Teri

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...