spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sconcerto davanti ai ripetuti raid: danneggiata anche la casina di Babbo Natale

     

     

     

    Se l’Epifania tutte le feste porta via, a Tavarnuzze i ladri hanno anticipato il passaggio della Befana, rubando gran parte degli addobbi acquistati dai commercianti in occasione delle feste.

     

    L’ultimo raid è avvenuto la notte del 5 gennaio quando, in via Montebuoni, staccando semplicemente una spina della corrente, hanno portato via diversi addobbi composti da un bel fiocco rosso e una cascata di rametti con lucine.

     

    "Sono rimasta molto male – ha detto al Gazzettino la proprietaria del bar pasticceria in via Montebuoni – non avrei mai pensato a un gesto così vile. Che tristezza!".

     

    Sempre proseguendo lungo via Montebuoni, altri furti, anche in questo caso sono stati portati via gli addobbi con lucine sistemate intorno alle piante alloggiate in alcunii vasi in cotto, abbellite da lucine sostenute con un’intelaiatura che è stata letteralmente strappata. Così come i cavi che portavano la corrente. Un danno se si vuole anche economico, in quanto sono stati i commercianti che si sono pagati gli addobbi.

     

    "bbiamo avvisato di quanto avvenuto i carabinieri della Stazione di Impruneta – ci dice un'altra commerciante indignata di quanto successo – anche perché i primi “raid” sono stati commessi prima di Natale. E’ davvero sconcertante, episodi del genere che sicuramente rimarranno impuniti: rimane solo l’amarezza!".

     

    Ma i ladri non si sono limitati solo agli addobbi, una settimana prima di Natale è stata presa di mira anche la casina in legno di Babbo Natale, posta nella piazza: durante la notte sono state staccate le luci e rotti i vetri della porta. Vili atti vandalici che vanno a danno della magia del Natale che non è solo un momento bello per i bambini, ma anche per gli adulti. In questo caso dei commercianti, che hanno cercato di rendere più calorosa la frazione di Tavarnuzze.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...