spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta e turismo slow: ufficiale il progetto per quattro percorsi tra frazioni e piazza Buondelmonti

    Quattro anelli che uniranno i paesi alla piazza centrale del capoluogo. In collaborazione con CAI Firenze e Gruppo Trekking Impruneta. Partite le lettere di avviso ai proprietari dei terreni di passaggio

    IMPRUNETA – Il “Turismo slow”, o turismo lento, ha promosso il settore del trekking e della sentieristica a uno dei più interessanti fattori di sviluppo locale e turistico.

    E’ una delle poche eredità positiva che ci lascia, inoltre, anche il periodo della pandemia: la riscoperta di… gambe e piedi.

    L’amministrazione comunale di Impruneta ha accolto questa tendenza nel nuovo progetto di riqualificazione di una parte di viabilità storica, che punta alla creazione di quattro anelli di sentieri che uniranno alcune frazioni a piazza Buondelmonti.

    Questi percorsi dialogheranno con i cammini dell’Ambito Turistico Omogeneo Firenze e Area Fiorentina, in particolare l’Anello del Rinascimento e la Via Romea Sanese.

    Inoltre, nel futuro prossimo, è in progetto anche un altro tratto, Impruneta-Firenze, altrettanto importante per il collegamento tra la locale produzione di terracotta e la Cupola di Santa Maria del Fiore del Brunelleschi.

    Così l’amministrazione comunale ha formalmente messo in cantiere la realizzazione dei quattro anelli, con l’invio, a tutti i proprietari dei terreni su cui transitano i percorsi, di una lettera ufficiale di richiesta dell’autorizzazione al transito e alla valorizzazione dei percorsi con l’opportuna segnaletica, come da normativa vigente.

    Si tratta di un progetto sul quale l’assessorato al turismo e cultura punta molto, come dichiara il vicesindaco Matteo Aramini: “Avevamo già preso in considerazione questa tematica nel 2019 per poi doverci invece concentrare su altre priorità causate dalla pandemia. Adesso siamo ripartiti ancora più convinti e determinati di prima”.

    “Sono state spedite – annuncia – come primo vero e fondamentale passo, le lettere autorizzative ai proprietari delle particelle interessate dai percorsi. Dalle risposte che riceveremo, sperando siano positive, valuteremo gli step successivi, fermo restando la profonda volontà di portare a completamento un progetto che Impruneta ha sempre desiderato e mai avuto”.

    L’Amministrazione sta operando in questa direzione attraverso anche il supporto e la stretta collaborazione con il CAI Firenze.

    Infatti, così intervengonosul tema Giancarlo Tellini, coordinatore sentieristica CAI Area Fiorentina e Maurizio Calamai referente CAI sul territorio: “Il CAI plaude a questa iniziativa dell’Amministrazione e dell’Assessore Aramini in quanto ritiene che la valorizzazione del territorio sia particolarmente efficace attraverso l’escursionismo”.

    “Molte persone oggi fanno volentieri turismo slow per godere maggiormente delle bellezze che ci circondano – rimarcano – Il CAI darà il proprio contributo, mettendo la propria esperienza a disposizione, certo della qualità del progetto presentatoci”.

    Altra collaborazione fondamentale instaurata è quella con l’Associazione Gruppo Trekking Impruneta, con la quale si procederà poi ad individuare le forme migliori per il mantenimento nel tempo di quanto realizzato con l’attuale progetto.

    “Quanto ci era stato detto nel 2019 è stato confermato – dichiara il presidente Giampietro Provvedi – Speriamo nelle risposte positive dei proprietari per poter davvero portare a conclusione un progetto al quale, insieme all’Assessore, teniamo molto. Il Gruppo Trekking c’è e ci sarà per poter dare ad Impruneta un ulteriore contenuto turistico sul quale investire”.

    Una volta ricevute le risposte, saranno nuovamente analizzati e definiti gli anelli proposti per poi procedere con il posizionamento della cartellonistica, già acquistata ed in fase di realizzazione, la presentazione e la promozione del progetto complessivo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...