spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta: la giunta sceglie di inserire un bagno pubblico nel Birillo a Tavarnuzze

    "Considerata l’attuale difficoltà di inserire tale servizio in una più ampia e completa riqualificazione dell’immobile l’amministrazione ha deciso di procedere lo stesso"

    IMPRUNETA – “L’amministrazione comunale ha dato mandato agli uffici competenti di inserire nella variazione di bilancio prevista all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di fine settembre o inizio ottobre, le risorse necessarie per poter sostenere il costo di apertura e pulizia del bagno pubblico presente nell’Ex Stazione di Tavarnuzze”.

    Lo annuncia una nota inviata dal palazzo comunale, che indica la strada tracciata verso una richiesta pendente da tempo nella frazione.

    “Una volta approvato in consiglio comunale – prosegue la nota – verrà definita e comunicata ai cittadini la gestione nei termini specifici”.

    “Considerata l’attuale difficoltà di inserire tale servizio in una più ampia e completa riqualificazione dell’immobile – si conclude – l’amministrazione ha deciso di procedere lo stesso in virtù dell’importanza dello stesso e della necessità riscontrata in sua assenza”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...