lunedì 13 Luglio 2020
Altre aree

    Bullismo e cyberbullismo: i ragazzi di prima media incontrano i carabinieri

    Interessante e costruttiva chiacchierata con il marescialo Papa e il comandante della Compagnia di Scandicci Cannarile

    IMPRUNETA – Nell’ambito delle iniziative volte alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno del cyberbullismo, anche per l'anno scolastico 2019/2020 l’Istituto Comprensivo "Primo Levi" di Impruneta ha potuto avvalersi della preziosa collaborazione dell’Arma dei Carabinieri.

     

    Le insegnanti intervenute hanno avuto modo di ringraziare il Maresciallo Sandro Papa (comandante della Stazione di Impruneta) e il Maggiore Gianfranco Cannarile, comandante della Compagnia di Scandicci, per l’interessante lezione del 19 febbraio scorso, che ha coinvolto tutte le classi prime della scuola secondaria.

     

    Ai ringraziamenti si è unito il dirigente dell’Istituto, Gian Lucio Esposito.

     

    Gli alunni hanno avuto la possibilità di approfondire varie tematiche inerenti alla cultura della legalità. Particolare attenzione è stata data all’analisi dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo.

     

    In un clima sereno e aperto, gli studenti hanno posto molti quesiti e si sono confidati riportando anche esperienze della loro realtà quotidiana.

    di MATTEO PUCCI

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...