spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Con i lavori di trasformazione in corso, l’iniziativa sulla memoria della Pubblica Assistenza

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Nessun istinto polemico, solo la voglia di dare un palcoscenico ai tanti ricordi legati alla ormai vecchia piazza di Tavarnuzze (nelle foto i lavori in corso in questi giorni). Quella con i pini e i giardini tagliati e demoliti, quella che per decenni ha scanditto le giornate di tanti tavarnuzzini.

     

    Il progetto di riqualificzione avviato da alcune settimane ha posto il punto e a capo, e la Pubblica Assistenza di Tavarnuzze, la cui sede si affaccia da tanto tempo proprio su quella piazza, ha deciso di dare la possibilità a chi lo vorrà di palesare i propri ricordi legati a quella parte del paese.

     

    "In occasione della nostra pubblicazione annuale per i soci – ricordano dalla Pubblica Assistenza tavarnuzzina – vorremmo ritagliare uno spazio per ricordi, emozioni e attimi memorabili che ognuno di voi ha vissuto nei giardini centrali di Tavarnuzze".

     

    Per comunicarlo lo si può pubblicare come commento all'apposito evento inserito su Facebook (clicca qui).

     

    "La redazione – precisano dall'associazione – controllerà il materiale ricevuto e deciderà apportando anche modifiche dove necessario se pubblicarlo o meno. Tale scelta ovviamente sarà causata dall'argomento scritto, dal modo in sui esse è scritto e dallo spazio ridotto che ci obbligherà a fare una scelta. Nella speranza di poter accontentare tutti e soprattutto sicuri che coloro che rimarranno fuori non se ne avranno… a male".

     

    Ma la Pubblica Assistenza tavarnuzzina non si è fermata qui: sempre su Facebook ha allestito in gruppo, "Quelli che i giardini della piazza di Tavarnuzze" (clicca qui), "dove tutti – spiegano – potranno partecipare postando frasi, ricordi, aneddoti e fotografie! Pur felici e positivi riguardo il futuro non dimentichiamoci di ciò che abbiamo visstuto".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...