spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Per il ruolo di sindaco un “dirigente d’azienda, nuovo alla politica, giovane”

    Sabato 6 aprile alle 10, in via Cavalleggeri 27 a Impruneta, si terrà la inaugurazione della sede elettorale della lista civica Obbiettivo Comune.
     

    "In tale occasione – spiegano gli organizzatori – verra' presentato il candidato sindaco della lista civica che illustrerà ai cittadini le linee programmatiche e i contenuti della proposta politica per governare l'Impruneta nella prossima legislatura".

     

    Il Gazzettino, sentendo vari "rumors", avrebbe già "depennato" quello che sembrava il favorito, ovvero quel Roberto Viti rientrato prepotentemente in scena negli ultimi tempi. "La scelta del candidato sindaco – concludono da Obbiettivo Comune – sarà una vera novità: diciamo solo che è un dirigente d'azienda, giovane, nuovo alla politica e dal nome illustre".

     

    Tutti indizi che rimanderebbero al nome che il Gazzettino ha "in serbo" da qualche giorno e che pare proprio essere quello giusto. Praticamente confermato dagli stessi dirigenti di Obbiettivo Comune che però ci hanno chiesto di mantenere il massimo riserbo fino a sabato… .

     

    Diciamo solo che, con ogni probabilità, il padre del candidato sindaco ha già svolto in passato il ruolo di consigliere comunale nei banchi della Democrazia cristiana: o magari… ci sbagliamo. Non rimane che attendere fino a sabato 6 aprile.
     

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua