spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pubblica Assistenza Tavarnuzze, eletto il consiglio direttivo: Pietro Giannelli è il nuovo presidente

    Le sue prime parole: "Davanti a noi un percorso che dovrà basarsi su due aspetti fondamentali: consolidamento dei progetti ed eventuali nuovi percorsi sui quali scommettere"

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Sono stati 218 i soci che hanno espresso il loro voto venerdì 27 e sabato 28 maggio presso i locali della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze.

    “Un’affluenza molto importante – dicono dall’associazione – per il rinnovo degli 11 consiglieri che compongono il nuovo consiglio direttivo. Che resteranno in carica fino a maggio 2025”.

    “Tre anni – annunciano dalla Pubblica Assistenza tavarnuzzina – che saranno guidati dal nuovo presidente, Pietro Giannelli, già vice nel precedente mandato”.

    “Ringrazio tutti coloro che sono venuti a votare. Può sembrare scontato, ma non lo è assolutamente. L’associazione è patrimonio dei soci e pertanto sono loro che, sentendola propria, devono decidere il gruppo di persone che comporrà il consiglio direttivo” dichiara il neo presidente.

    “Desidero ringraziare il presidente uscente Maurizio Biancalani – tiene a dire – per l’importante operato svolto, soprattutto sul tema del passaggio normativo al nuovo Codice del Terzo Settore, tutto aggravato dai delicatissimi ventiquattro mesi di emergenza pandemica da Coronavirus”.

    Per adesso sono state individuate le cariche, oltre a quella di presidente, anche di vice presidente.

    Nel caso specifico due, ovvero Ivana Centipiani e Leonardo Spighi. E per quella di tesoriere, con Andrea Mini.

    Nei prossimi consigli verranno poi affidate le deleghe e costituiti eventuali gruppi di lavoro.

    “Davanti a noi un percorso che dovrà basarsi su due aspetti fondamentali – indica Giannelli –  Da una parte il consolidamento dei progetti ai quali abbiamo lavorato negli ultimi anni e dall’altra eventuali nuovi percorsi di sviluppo sui quali scommettere”.

    “Il tutto – conclude – senza mai perdere di vista i principi che guidano la nostra associazione quali la solidarietà ed il desiderio di aiutare chi ha bisogno”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...