spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il parcheggio al casello A1 Firenze-Impruneta in fase di riapertura dopo quasi un anno

    Tante le polemiche nel dicembre scorso quando, a causa di una convenzione, ne fu obbligata la chiusura

    BOTTAI (IMPRUNETA) – Una buona notizia per gli automobilisti, in particolare i pendolari, che per anni avevano imparato ad utilizzare il parcheggio accanto al casello di Firenze-Impruneta dell'A1.

     

    Un parcheggio che, lo ricordiamo, chiuse nel dicembre 2016 in rispetto alla convenzione stipulata anni fa tra Società Autostrade ed enti pubblici, nella quale si sanciva che al momento dell'apertura di quello dei Bottai doveva chiudere questo. Considerato provvisorio.

     

     

    Intanto però, grazie al lavoro degli enti locali, Comune di Impruneta in primis, e in attesa del progetto esecutivo che prevede, proprio in quella localizzazione, un parcheggio scambiatore da circa 300 posti da realizzare sempre a carico di Società Autostrade, si riapre.

     

    Una riapertura che, come vedete, è stata preceduta da attivita propedeutica: la ripulitura (quando venne chiuso vi venne trovato di tutto) e la stesura della vernice bianca per identificare gli spazi per le auto.

     

    Se tutto va nel verso giusto potrebbe riaprire venerdì 27 o sabato 28 ottobre. E in molti tireranno un sospiro di sollievo.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...