spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il consigliere comunale al presidente dell’Ente Festa dell’Uva: “La festa rischia grosso”

    IMPRUNETA – Prime reazioni dopo le dimissioni di Luca Gasparri dalla presidenza dell'Ente Festa dell'Uva (clicca qui per leggere la lettera di addio), mentre si lavora per capire se e come ci possano essere i margini di manovra per fargliele ritirare.

     

    A prendere la parola è Riccardo Lazzerini. E lo fa, come dice lui stesso, "da amico, rionale e anche esponente politico di questo paese" (consigliere comunale di Il Coraggio di Cambiare).

     

    "Invito fortemente Luca Gasparri a ritirare le proprie dimissioni dalla presidenza dell'Ente Festa dell'Uva – dice Lazzerini – Sono fortemente convinto che, in una fase delicata come questa, dove la Festa dell'Uva corre come non mai il rischio di svaporare sotto il colpo delle polemiche, la figura di Luca sia fondamentale per una nuova ed importante ripartenza".

     

    "Ho condiviso con lui molte delle amarezze che ben esprime nella lettera – dice ancora – ma sono altresì convinto che questo gesto "estremo" potrebbe voler dire abbandonare la nave al sicuro affondamento".

     

    "In questo "piccolo" paese – conclude Lazzerini – rancoroso, polemico ma ricco di persone volenterose ed eccezionali, dobbiamo ritrovare intorno ad un tavolo la voglia unitaria di rimetterci ancora in gioco. E Luca è la persona giusta per tenere il "banco"!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...