spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune diffida i cittadini dal seguire le istruzioni diffuse nei giorni scorsi da un volantino

    IMPRUNETA – "In alcune zone del nostro comune , in modo particolare nel centro di Tavarnuzze , sono apparsi da qualche giorno dei volantini non autorizzati per la raccolta di indumenti e scarpe usati. Sono fotocopie autoprodotte che non recano alcun patrocinio o loghi di enti o di associazioni di riferimento".

     

    L'allarme lo lancia direttamente l'amministrazione comunale di Impruneta: "Nel volantino – proseguono dal palazzo comunale – è presente  un numero di telefono a cui non risponde nessun interlocutore, come verificato dal nostro comandante della polizia municipale".

     

    "Nel ricordarvi – sottolineano – che il Comune di Impruneta, lo scorso luglio, ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con l’azienda Quadrifoglio spa, la Caritas Diocesana di Firenze e i Comuni di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Firenze, Greve in Chianti, San Casciano, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Tavarnelle per la raccolta differenziata degli abiti ed accessori vari di abbigliamento usati per la durata di tre anni, l'amministrazione comunale si dissocia da questa iniziativa di cui non si conoscono né l'origine né la natura né tantomeno le finalità".

     

    "Quindi – concludono – diffidiamo a collaborare a qualsiasi appuntamento in programma per sabato 12 ottobre, come riportato nel citato volantino, in quanto i nostri canali ufficiali per la raccolta di questi capi sono stabiliti in base alla convenzione sopra citata e utilizzando solo gli appositi cassonetti gialli di riferimento che riportano informazioni e istituti di riferimento".

     

    I cassonetti-raccoglitori gialli (come quello in foto) posizionati sono: in via 1° maggio e sulla Via Cassia a Tavarnuzze e in piazza Accursio ad Impruneta.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...