spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Blue, bulldog francese, sparita da domenica scorsa in zona Lucarelli: ricerche in corso

    "Era insieme all'altro bulldog, Bell, che invece è rientrata da sola dopo aver fatto loro giro abituato, abbiamo timore che le sia accaduto qualcosa oppure che sia stata presa da qualcuno"

    LUCARELLI (RADDA IN CHIANTI) – Blue, questa bulldog francese, è scomparsa domenica scorsa in zona Lucarelli, al confine fra i comuni di Greve e Radda in Chianti.

    Quasi una settimana dopo, con i proprietari disperati (considerando anche il caldo di questi giorni), le ricerche sono ancora in corso.

    “È sparita nel pomeriggio verso le 18 – raccontano – Abbiamo avvisato i carabinieri e i vigili di Radda in Chianti, che ci hanno detto di aspettare un po’ per vedere se qualcuno la trovava e che, attraverso l’Asl, comunicassero qualcosa”.

    “Ad oggi – proseguono – niente. Siccome era insieme all’altro bulldog, Bell, che invece è rientrata da sola dopo aver fatto il loro giro, abbiamo timore che le sia accaduto qualcosa oppure che sia stata presa da qualcuno”.

    “Non trovando neanche il suo corpo – fanno ancora sapere – dopo quattro giorni di intense ricerche, verrà anche il nucleo cinofilo della polizia”.

    Se però qualcuno notasse questa cagnolina, contatti immediatamente il 3492689106.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...