spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alberi abbattuti, e ancora da rimuovere, lungo il percorso e dentro il letto del torrente Pesa

    L'"eredità" delle tempeste del 15 e 18 agosto: uno in particolare ostruisce il percorso a La Botte, a poca distanza dal parco sportivo e dall'area sgambatura cani

    SAN CASCIANO – Sono passati quasi due settimane dalle tempeste di vento e pioggia (del 15 e 18 agosto) che hanno colpito anche il comune di San Casciano.

    Provocando danni: certo, non come quelli provocati nel comune di Bagno a Ripoli, a Grassina, Antella, Capannuccia, dove sono stati gravissimi, ma comunque ben evidenti.

    In tutto il territorio di San Casciano si cerca ancora di porre rimedio alle tante segnalazioni.

    Ma ancora, per fare un esempio che ci hanno evidenziato alcuni lettori, al parco della Botte, al Calzaiolo, un grosso albero caduto lungo il percorso, a pochi passi dal parco sportivo e dallo spazio di sgambatura dei cani, ostruisce il passaggio.

    Per superarlo e proseguire il percorso, c’è chi s’inoltra tra i rami secchi per aggirare l’ostacolo. Anche in bicicletta.

    Ma di alberi abbattuti ce ne sono anche nel letto del torrente Pesa, dove l’acqua è tornata a scorrere.

     

    Anche in questo caso andrebbero tolti , magari prima che l’acqua torni a livelli che renderebbero più difficile fare una vera e propria operazione di pulizia. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...