spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Discarica a cielo aperto in un bosco privato: operazioni di ripulitura in partenza

    L'assessore Consuelo Cavallini: "Interessato il proprietario, che pur essendo penalizzato, è chiamato a rimuoverli"

    SCOPETI (SAN CASCIANO) – Materassi, pneumatici, ferraglie e altri rifiuti speciali sono stati rinvenuti dalla Polizia locale dell'Unione comunale del Chianti Fiorentino nell'area boschiva, di proprietà privata, di via Scopeti, nel territorio di San Casciano.

     

    Una vera e propria discarica a cielo aperto in cui rifiuti di ogni genere si sono accumulati a causa dell'atteggiamento incivile e privo di scrupoli, legato a conferimenti non corretti.

     

    Ad essersi attivato tempestivamente, con l'obiettivo di individuare una soluzione alla criticità dei rifiuti abbandonati nell'area privata, è il Comune di San Casciano che ha interpellato il gestore del servizio rifiuti Alia e la stessa proprietà.

     

    "Si tratta dell'ennesimo atto di inciviltà – dichiara l'assessore all'ambiente Consuelo Cavallini – far fronte, con gli strumenti di nostra competenza, al problema dei rifiuti abbandonati che nel nostro territorio si verifica nelle aree pubbliche e private, è una priorità dell'amministrazione comunale. Il proprietario dell'area di via Scopeti è chiamato per legge ad intervenire rivolgendosi ad una ditta specializzata ma è indubbiamente penalizzato e stiamo cercando, insieme ad Alia, la strada più adeguata da percorrere, in ottemperanza alle normative vigenti. La cosa certa è che i rifiuti saranno rimossi al più presto".

     

    L’amministrazione comunale tiene inoltre a precisare che quella di via Scopeti non è la sola zona boschiva appartenente ad un soggetto privato.

     

    “La totalità delle aree boschive presenti a San Casciano – conclude l’assessore Cavallini – è di proprietà privata e non pubblica, per questo motivo ogni volta che si verifica il ritrovamento di rifiuti abbandonati in tali aree è necessario coinvolgere il proprietario”. 

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua