spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nella stazione di conferimento di Canciulle una innovazione che fa anche beneficenza

    SAN CASCIANO – Da oggi una nuova pratica virtuosa accompagna il Centro di Raccolta Rifiuti di Quadrifoglio, inaugurato qualche ora a Canciulle dopo essere stato sottoposto ad un complesso intervento di ristrutturazione.

     

    E’ l’azione del riuso, ovvero il riutilizzo di oggetti usati ancora in buono stato che i cittadini, anziché trasformare in rifiuto, possono consegnare ad alcune associazioni locali per rivenderli e sostenere importanti progetti di solidarietà e cooperazione internazionale.

     

    Un doppio taglio del nastro per il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini, l’assessore all’ambiente della Provincia di Firenze Renzo Crescioli, l’amministratore delegato di Quadrifoglio Livio Giannotti, il presidente di Manitese Firenze Federico Preti, gli assessori dei comuni chiantigiani David Baroncelli (Tavarnelle), Carlo Savi (San Casciano), Simona Forzoni e Simone Secchi (Greve).

     

    Gli amministratori,  che da tre anni lavorano insieme per la riduzione della produzione dei rifiuti nell’ambito del progetto “Wasteless in Chianti”, hanno inaugurato il Centro di Raccolta Rifiuti e il Centro di Riuso Solidale.

     

    “E’ il sigillo finale di un lavoro condotto insieme – rileva il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini – un progetto innovativo con il quale abbiamo superato gli obiettivi che ci eravamo prefissati eliminando oltre 100 Kg di rifiuto procapite, migliorando la qualità della differenziata e riusando oggetti per sostenere progetti di cooperazione, un impegno che dà il senso di civiltà del nostro territorio e della sua volontà di aprirsi al mondo”.

     

    Il progetto di adeguamento della stazione ecologica, convertita in Centro di Raccolta Rifiuti, è stato finanziato dal gestore del servizio Quadrifoglio con l’obiettivo di ampliare la gamma dei servizi a disposizione dei cittadini e l’accesso dei rifiuti. Il nuovo centro non avrà limiti di quantità per i rifiuti ingombranti e le tipologie di rifiuto che normalmente si conferiscono presso la stazione ecologica.

     

    Tra le novità la realizzazione di uno spazio dedicato al riuso solidale dove i cittadini troveranno mobili, piccoli elettrodomestici, articoli per la casa, vestiti, libri e fumetti, giocattoli, articoli per la casa.

     

    “Con l’apertura del mercatino del riuso – commenta Livio Giannotti – si completa l’operatività del centro di raccolta, al servizio dell’intera area Chianti, che aumenta le proprie capacità in quanto punto di conferimento di tutte le tipologie di rifiuti che non vanno nelle raccolte stradali e la possibilità di riutilizzare oggetti in buono stato per sostenere attività e interventi legati al settore della cooperazione internazionale”.

     

    L’apertura di questo centro è un’ulteriore azione del progetto “Wasteless in Chianti”, promosso dalla Provincia di Firenze, dai Comuni di San Casciano, Greve, Tavarnelle e Barberino, finalizzato a ridurre la quantità di rifiuti prodotti nel territorio del Chianti Fiorentino, già diminuita di più di 100 kg/abitante/anno negli ultimi anni.

     

    Il Centro, infatti, è gestito da Mani Tese Firenze in collaborazione con le Associazioni “Forum Cittadini Insieme” di San Casciano e “Operazione Mato Grosso” ed il supporto della Cooperativa “Riciclaggio e Solidarietà”.

     

    Tutti i cittadini residenti nei Comuni partner del progetto o serviti da Quadrifoglio, possono portare al Centro del RiuSo di Canciulle i propri oggetti ancora in buono stato e lasciarli in “conto donazione” all’Associazione Mani Tese.

     

    Tutti coloro che desiderano acquisire un oggetto lasciato in esposizione in conto donazione possono prenotarlo e passare a ritirarlo nelle giornate appositamente organizzate nel corso dell’anno. Il Centro del Riuso sarà aperto inizialmente tutti i sabati dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18, in contemporanea con il Centro di Raccolta, grazie all’impegno dei volontari.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...