spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un concorso letterario nel nome di Fabrizia Ciampolini, alla Rodari di Cerbaia

    Nei giorni le premiazioni dei partecipanti, per ricordare l'insegnante prematuramente scomparsa nel 2016

    SAN CASCIANO – Con grande entusiasmo da parte degli alunni e maestre della Scuola Primaria di Cerbaia “Gianni Rodari” dell’Istituto Comprensivo “Il Principe” San Casciano in Val di Pesa, si è svolto giovedì 19 dicembre il 1° Concorso Letterario “Fabrizia Ciampolini” dedicato a un’insegnante della Scuola di Cerbaia scomparsa prematuramente nel 2016.

    Fabrizia ha lasciato un segno indelebile in tutte le sue colleghe per la passione, per l’insegnamento che affrontava con il sorriso, dove per molti anni ha insegnato nella scuola di Cerbaia lasciando un toccante ricordo riassunto in poche parole: “Non piangete …Io sono mille venti che soffiano, Io sono lo scintillio del diamante sulla neve, Io sono la luce del sole sul grano maturo, Io sono la pioggia gentile d’autunno. Nel dolce silenzio del chiarore mattutino Io sono l’uccello che vola veloce. Non piangete… Io sarò sempre con voi”.

    Il concorso letterario fa parte della storia della scuola di Cerbaia dove, tra la fine degli anni 90 e Duemila, riscuoteva grande apprezzamento: ecco così l’idea di ripartire e proporre una nuova edizione.

    Gli alunni di tutte le classi si sono così impegnati a scrivere liberamente storie scegliendo così tra le seguenti categorie: storie di Avventure, per Divertirsi, per fare Paura, storie per Fantasticare, per Emozionare, Poesie, Rime e Filastrocche.

    A giudicare i lavori svolti è stata una giuria composta dalle ex colleghe in pensione: Giuseppina Campo, Cristina Chiostrini, Luciana Di Ganci, Patrizia Maioli, Stefania Mori, Anna Nicastro con dedizione e impegno ha letto le storie apprezzandole tutte e segnalandone alcune.

    Nella mattina di giovedì 19 dicembre durante una semplice cerimonia nei locali della scuola, alla presenza del dirigente Marco Poli e dell’assessore all’Istruzione del comune di San Casciano Elisabetta Masti, gli studenti hanno ricevuto non nascondendo l’emozione, un attestato di partecipazione, mentre piccoli regali sono andati agli studenti premiati.

    Sempre nella stessa sera, le aule si sono aperte ai genitori sorelline e fratellini, parenti e amici, i quali hanno potuto apprezzare le storie del concorso messe in mostra negli spazi della scuola, allestiti per ogni categoria tra fantasmi e mostri, stelle e cappelli fantastici, personaggi del cuore e scatole di ricordi, giocattoli divertenti e mappe di viaggi avventurosi su velieri pronti a salpare in un mare di … scritture.

    Tutto questo ha riscosso un grande successo accolto con grande calore, con l’augurio che sia il primo di una lunga serie.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...