spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Referendum costituzionale: tre incontri organizzati dai Comitati del Sì a San Casciano

    Il 7 ottobre nel capoluogo; l'11 a Mercatale; il 14 a Cerbaia. "I cittadini devono capire, non essere strattonati"

    SAN CASCIANO – "Dopo le iniziative e gli incontri di formazione estivi in questo inizio ottobre portiamo il nostro approfondimento ai cittadini in tre iniziative pubbliche: venerdì 7 al Circolo Arci di San Casciano, martedì 11 al Circolo Arci di Mercatale e venerdì 14 al Csc di Cerbaia".

     

    A dirlo, presentando le manifestazione, sono i Comitati del Sì di San Casciano: "In una campagna referendaria in cui purtroppo si parla di tutto meno che della riforma – spiegano – noi pensiamo che i cittadini abbiano bisogno di capire e non di essere strattonati".

     

    Per la prima serata che sarà venerdì 7 alle 21.30 alla casa del popolo di San Casciano insieme ai comitati ci sarà Riccardo Nocentini: "E come nostra abitudine sarà prima di tutto uno spazio per informarsi".

     
    "Qualunque sia il vostro orientamento politico e chiunque ci governi – concludono i Comitati del Sì di San Casciano – gli italiani meritano istituzioni funzionanti, credibili, moderne. Vi aspettiamo comunque la pensiate, perché siamo certi che entrando nel merito sia facile capire che siamo di fronte all'opportunità di cambiamento che abbiamo atteso per anni, e nonostante l'ampiezza del fronte dei conservatori dobbiamo fare di tutto per non perderla".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...