spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Prevenzione: lo strumento per sconfiggere il cancro. Se ne parla con il C.A.L.C.I.T.

    Martedì 28 giugno dibattito (aperto a tutti) in Auditorium ChiantiBanca, con la partecipazione di due autorità in materia

    SAN CASCIANO – Un dibattito aperto al pubblico sul tema “Prevenzione: lo strumento per sconfiggere il cancro”.

    Si svolgerà martedì 28 giugno a partire dalle 18.30 presso l’Auditorium ChiantiBanca a San Casciano, in piazza Arti e Mestieri 1, organizzato dal C.A.L.C.I.T. Tavarnelle e Barberino Val d’Elsa, in collaborazione con ChiantiMutua.

    E si tratterà di un incontro davvero molto interessante, che vedrà accanto all’associazione chiantigiana che tanto ha fatto (e tanto sta facendo) sul tema, due dei massimi esperti del settore a livello toscano.

    Intervengono infatti Michele Morandi (in foto), presidente del C.A.L.C.I.T. Tavarnelle e Barberino Val d’Elsa; la dottoressa Luisa Fioretto, direttrice del Dipartimento Oncologico AUSL Toscana Centro; il dottor Sirio Garbocci, Specialista Radiologo e direttore sanitario degli studi medici del C.A.L.C.I.T. a Tavarnelle,

    Alle 19.30 chiusura con un aperitivo offerto ai partecipanti. L’ingresso è aperto a tutti.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...