spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 12 al 22 luglio: cena in piazza, sfilata di moda anni ’70 e ’80, gara di torte…

    MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Il clou sarà, molto probabilmente, la due giorni fra anni '70 e '80 del 18 e 19 luglio. Ma quest'anno a Montefiridolfi si fa davvero sul serio con la festa di Santa Cristina, con un programma ricchissimo e per tutti i gusti. Con tantissimi giovani coinvolti nell'animare il paese.

     

    Si inizia venerdì 12 luglio con l'esibizione della scuola di ballo di Mercatale; sabato 13 luglio pizza e serata danzante; domenica 14 luglio la tradizionale cena in piazza con un menu ricchissimo (prenotazione presso la cartoleria Arcobaleno di Silvano Giuntini, 055 8244434); lunedì 15 luglio tombola e cocomerata; martedì 16 luglio serata etnica; mercoledì 17 luglio karaoke e gara di dolci (entrambe le gara con apposita… giuria).

     

    Ed ecco la due giorni "vintage": giovedì 17 luglio sfilata di moda "Vestiti e accessori anni '70 e '80"; venerdì 19 luglio apericena e musica anni '70 e '80, rigorosamente vestiti con abbigliamento… a tema.

     

    Infine, sabato 20 luglio finale dei tornei di pallavolo e calcetto con pizza a cena; domenica 21 luglio tradizionale processione di Santa Cristina mentre il 22 luglio cena finale con tutti i volontari al circolino montigiano.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...