spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Organizzato per domenica 22 settembre: il tracciato si snoda lungo scenari mozzafiato

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – L'organizzazione è del gruppo Tuscany Mtb Guide: "Su richiesta del Gruppo Fratres – spiega Gian Domenico Ortino – vista l'amicizia che ci lega da sempre, abbiamo voluto contribuire con un primo Mini raduno in Mountain Bike intorno alle colline di Mercatale, con pranzo finale presso gli stand gastronomici della Festa della Vendemmia".

     

    Una iniziativa in più a far da corredo al ricco cartellone della 38esima edizione della festa mercatalina (clicca qui per leggere il programma).

     

    "Per l'occasione quindi – prosegue Ortino – domenica 22 settembre organizzeremo un raduno, ovviamente non competitivo e aperto a tutti quelli che vorranno partecipare, con un percorso che partendo dalla piazza di Mercatale, attraverso sentieri fino a Campoli, scenderà sulla strada bianca lungo il Terzona per risalire da Perseto e percorrere poi, in sentieri creati da poco nel bosco, la strada fino a rientrare a Mercatale in tempo per il pranzo".

     

    "Il percorso non è troppo impegnativo – dice – ma garantiamo divertimento anche ai biker più preparati. La quota a persona per il pranzo è di 15 euro e andrà ovviamente a finanziare l'attività di volontariato del Gruppo Fratres di Mercatale. Sono benvenuti al pranzo anche i familiari e amici dei partecipanti. A seguire ci sarà poi la consueta sfilata del carro allegorico".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...