spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fratelli Rigacci, orario continuato (9-19) per acquistare i tuoi panettoni (e non solo)

    Negozio in via Picasso 10 (zona artigianale di Cerbaia) aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19. Gusti tradizionali, innovazioni, ... c'è da perdersi

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Dicembre a tutto gas dai Fratelli Rigacci, nella zona artigianale di Cerbaia (negozio in via Pablo Picasso 10, laboratorio al 14).

    Da oggi, giovedì 8 dicembre, questa “capitale del panettone” nel Chianti fiorentino (clicca qui per la mappa su Google) apre il suo negozio a orario continuato!

    Gusti tradizionali, novità sfiziose, idee innovative: i Fratelli Rigacci si distinguono per la grande attenzione alla qualità delle materie prime, ma anche per la creatività e la fantasia.

    Panettoni tradizionali. E poi al pompelmo, cioccolato al frutto della passione, il rigamisù.

    Il Panrigà, ovvero il panettone in vasocottura, il Pandoro, i meravigliosi panettoni salati. I “Panettoni in Vasocottura” e il Pandoro.

    Le ultimissime novità; Panettone Zabaione e nocciole; Panettone Crema di whisky; Panettone-Pastiera con ricotta e grano cotto; Panettone Clementino e gianduia; Panettone tutto nero extra fondente.

    Per tutte le informazioni per poter partecipare, chiamate pure il 3453053855.

    Se invece volete già fare “un giro” nel gusto e nella meraviglia (e si può anche acquistare online): https://fratellirigacci.it/.

    Qui invece la pagina Facebook dei Fratelli Rigacci.

    Fratelli Rigacci, li trovate nella zona artigianale di Cerbaia (via Pablo Picasso 10 il negozio, al 14 il laboratorio)
    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...