spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Da Cerbaia ad “Affari Tuoi”: sfiora 500mila euro, ma torna a casa senza aver vinto niente

    Mercoledì 28 settembre su Rai Uno la coraggiosa (e sfortunata) partecipazione di Gaia Ceroni: il racconto

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Stavolta a sfidare la fortuna su Rai Uno a “Affari tuoi”, gioco abbinato alla Lotteria Italia condotto dal simpatico Flavio Insinna, è stata Gaia Ceroni, di Cerbaia.

     

    Che mercoledì 28 settembre, in prima serata, ha giocato per la Toscana assieme a Josef, rappresentante della Valle d’Aosta.

     

    Gaia lavora come commerciale esterna in una ditta di distribuzione informatica: prima di iniziare confida al conduttore Flavio Insinna che il suo sogno sarebbe quello di vincere quattrocentomila euro per pagare la casa.

     

    Ma non solo: quei soldi servirebbero anche per aiutare la sorella Alessia a realizzare il suo sogno, ovvero aprire un salone per estetista.

     

    Le offerte da parte della “dottoressa” via telefono sono arrivate e, come sempre, scegliere è stato difficilissimo: è stato cambiato il pacco n° 1 con il n° 17 e alla fine hanno deciso di rifiutare le varie proposte.

     

    Hanno proseguito nell’apertura di altri pacchi, passo dopo passo, chiedendo 390mila euro per lasciare il gioco. Offrendo però 140mila euro.

     

    Un finale thrilling: da un lato un pacco con 500mila euro, dall'altro uno con un… ricordo. Gaia e Josef, dopo una sofferta decisione, hanno deciso di andare avanti rifiutando l’offerta per aprire gli ultimi due pacchi sognando la grande vincita.

     

    Ma purtroppo la decisione condivisa non è andata a buon fine: hanno perso tutto portando via…solo un ricordo.           

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...