giovedì 24 Settembre 2020
Altre aree

    Incendio a Chiesanuova, in un bosco lungo la SP4. Determinante intervento delle squadre de La Racchetta

    Confluite dalle basi di San Casciano, il Ferrone (Greve), Marciola (Scandicci) e Montespertoli, hanno evitato che le fiamme si propagassero in una zona particolarmente complicata

    CHIESANUOVA (SAN CASCIANO) – La tempestività per battere sul tempo le lingue di fuoco che intorno alle 14 di oggi, martedì 11 agosto, hanno attaccato il bosco lungo la Strada Provinciale 4, a pochi chilometri dalla frazione di Chiesanuova.

    E’ stata la componente determinante da parte dei volontari de La Racchetta delle basi di San Casciano, il Ferrone (Greve), Marciola (Scandicci) e Montespertoli, confluite sul posto appena ricevuta la segnalazione.

    Sembra che le fiamme non siano partite dalla strada, ma all’interno del bosco: di questo se ne stanno occupando i carabinieri del Comando unità forestali ambientali 1515, impegnati nell’ambito regionale della Toscana, inviati sul posto dalla Centrale Operativa Regionale.

    Non è stato assolutamente facile spegnere le fiamme, visto il terreno particolarmente impervio e la mancanza di una vera strada per entrare all’interno con i mezzi.

    Sono intervenuti anche i vigili del fuoco di via la Farina a Firenze, unica squadra disponibile poiché molte altre erano ancora intente sullo spaventoso incendio di una fabbrica in via San Bartolo a Cintoia, periferia di Firenze, ma al loro arrivo il fuoco era già stato spento.

    In attesa dell’arrivo della polizia locale per dirigere il traffico, si sono alternati dei cittadini, perché i mezzi de la Racchetta invadevano buona parte della strada.

    Adesso è in corso la bonifica del terreno intorno all’incendio, che andrà avanti fino a sera inoltrata.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino