spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Era accaduto lo scorso 7 giugno: coinvolta una donna straniera in gita con gli scooter a noleggio

    CHIESANUOVA (SAN CASCIANO) – Una sorta di deja-vu a Chiesanuova: l'elisoccorso Pegaso che atterra nei giardini della frazione sancascianese, l'incidente stradale più o meno davanti all'ingresso del lago, nel territorio comunale di Scandicci. La Misericordia di San Casciano, sangue per terra… .

     

    Era accaduto il 7 giugno scorso (clicca qui per leggere l'articolo), si è ripetuto questa mattina, attorno alle 11.30: ad essere coinvolte nel sinistro una donna che guidava una Citroen C1 rossa, che stava tranquillamente andando in direzione Scandicci, e una donna straniera alla guida di uno scooter. Di quelli presi a noleggio.

     

    Faceva parte di una di quelle "carovane" di scooteristi che sempre più spesso si vedono nel nostro Chianti. Forse ha preso la curva più larga del previsto, forse si è spaventata vedendo l'auto che veniva nella direzione opposta.

     

    Il risultato è stato quello di una caduta rovinosa sull'asfalto. A preoccupare il fatto che abbia sbattuto la testa e un  taglio sotto al mento, dal quale perdeva sangue. Sulla dinamica gli accertamenti sono stati eseguiti dal corpo di polizia municipale di Scandicci, mentre i soccorsi sono stati prestati dalla Misericordia di San Casciano.

     

    Che con l'ambulanza ha trasportato la ferita fino all'elicottero che poi ha provveduto a trasportarla in ospedale. La strada ha riaperto attorno alle 12.15.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua