spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iniziato il nuovo anno scout a San Casciano: anche i capi-scout… vanno a scuola

    Dal 21 al 27 agosto istruttori brevettati e giovani Capi della Confederazione hanno partecipato all’evento formativo

    SAN CASCIANO – Il Gruppo Scout San Casciano 1° ha aperto l’anno scout 2022-2023 ospitando alla Base “Mons. Andrea Ghetti detto Baden” di Ponte a Gabbiano il Campo Scuola Confederale della CISC (Confederazione Italiana dello Scautismo Cristiano), cui il Gruppo stesso aderisce.

    Dal 21 al 27 agosto istruttori brevettati e giovani Capi della Confederazione hanno partecipato all’evento formativo, attuato secondo il “metodo Gilwell” ideato dal fondatore del Movimento Scout Sir Robert Baden-Powell, propedeutico al servizio che presteranno verso i ragazzi iscritti ai vari Gruppi Scout di appartenenza.

    “Lo scautismo – dicono dal Gruppo Scout San Casciano 1° – è un metodo educativo e benché tutti i Capi Scout siano volontari puri, per poterlo applicare correttamente al servizio dei propri ragazzi deve essere non solo praticato ma studiato e compreso”.

    “Lo scautismo è una prassi, ma se lo ami prima o poi ti metti a studiarlo” diceva Monsignor Ghetti, assistente ecclesiastico scout e membro del Gruppo clandestino delle Aquile Randagie, cui è intitolata la Base Scout.

    Quindi, oltre a giochi e vita all’aperto così come si fa durante tutte le attività, i giovani Capi hanno seguito sessioni dedicate ai fondamenti del metodo, ai ferri del mestiere propri di ogni Branca, alla responsabilità giuridica dei Capi, alle nozioni di primo soccorso, alla spiritualità.

    Inoltre ampio spazio è stato dedicato allo sviluppo psicologico nell’età evolutiva, all’esame dei problemi che gli adolescenti si trovano ad affrontare nella società moderna ed ai mezzi che lo scautismo offre per aiutarli, sotto la guida del dottor Luciano Gheri, psichiatra e psicoterapeuta infantile, specialista dell’età evolutiva e capo scout brevettato WB.

    In pratica si impara cosa si fa, come si fa e perché si fa. Il tutto sempre in “chiave scout”, attraverso il trapasso di nozioni, la vita all’aria aperta, il senso di servizio, conditi da giochi, canti e tanto divertimento.

    Chiunque fosse interessato ad avere notizie sull’attività scout in vista di una possibile futura iscrizione dei propri figli al Gruppo Scout San Casciano 1° può chiamare il 3384601522 oppure scrivere un’email a scout@sancasciano1.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...