spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il presidente del consiglio comunale sulla crisi di rappresentenza della lista civica

    Ha vissuto le dimissioni di Stefania Pagliai (lista civica Futuro Comune) come un impoverimento per tutto il consiglio comunale e per la comunità sancascianese. Con l'aggravante del non riuscire a trovare un sostituto (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    Perché il presidente del consiglio comunale di San Casciano Gianni Mazzei alla rappresentatività e al ruolo del consigliere comunale ci crede davvero. Ed è per questo che ha deciso di esprimere la sua amarezza sul Gazzettino.

     

    "Ogni tanto – sottolinea – è bene ricordarlo: quello del consigliere comunale non è un compito semplice. E’ un impegno serio, una piccola grande missione civica che un cittadino, consapevole della propria funzione di rappresentatività, decide di dedicare a favore degli altri e di ciò in cui crede; è soprattutto un cittadino che stabilisce istituzionalmente di assumersi precise responsabilità".

     

    "Responsabilità verso coloro che lo hanno scelto – prosegue Mazzei – delle cui esigenze e problematiche si fa portavoce; responsabilità nei confronti del consiglio comunale del quale fa parte. I suoi contributi, spesso legati a temi e argomenti sollevati dagli stessi cittadini, sono essenziali perché la discussione politica del consiglio comunale tenga conto della pluralità delle necessità, sia costruttiva e si svolga in un clima di trasparenza e partecipazione democratica".

     

    "Per questa ragione – spiega – sono particolarmente dispiaciuto per le dimissioni del consigliere Stefania Pagliai. Mi rincresce il fatto che abbia deciso di non spendere più energie e tempo per il consiglio comunale e che non si riesca a trovare una persona per sostituirla".

     

    "Ma ciò che mi rammarica di più – conclude – è il fatto che, venendo meno un consigliere comunale, eletto dai cittadini e dunque scelto a rappresentarli, il consiglio comunale perda un valore aggiunto, si privi di uno di quei tasselli di quel mosaico che rende ampia e variegata la rappresentatività del consiglio comunale e la sua capacità di interpretare e portare in seno al dibattito le problematiche e le necessità della cittadinanza che ha diritto ad essere ascoltata e seguita proprio da chi si
    è assunto l’impegno a rappresentarla".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...