spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 20 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Limite di 50 km/h (e segnali mobili di pericolo) a tutela dei volontari “salva anfibi”

    Molti li hanno incrociati con il buio sulla Sp 92 Grevigiana, fra la Calcinaia e i Paolini: misure valide fino al 20 marzo

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – "Sulla Sp 92 Grevigiana per Mercatale istituzione della limitazione di velocità a 50 km/h e installazione di segnali mobili di pericolo generico, in corrispondenza del km 2+300 circa sulla corsia direzione Mercatale ed in corrispondenza del km 2+950 circa sulla corsia direzione San Casciano, fino al 20 marzo 2019 con orario 00-24, a tutela dei volontari del Wwf che operano in banchina per il salvataggio manuale della fauna anfibia".

     

    Recita così la comunicazione ufficiale della Città Metropolitana che interviene in merito a una situazione di pericolo che, ciclicamente, si ripete nel tratto di strada fra le località Calcinaia e I Paolini.

     

     

    Dove in particolari periodi dell'anno gli anfibi "migrano" da una zona con una stagno al bosco. Entrano quindi in scena volontari del Wwf che, con il buio e l'ausilio di secchi, li aiutano ad attraversare senza essere schiacciati.

     

    Per tutti quelli che vogliono saperne di più e anche per coloro che desiderano entrare a fare parte delle "squadre di salvataggio", è possibile contattare il Gruppo Conservazione Anfibi del Wwf al seguente numero 3383994177.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...