spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Racconti a colori”: si apre sabato 13 luglio la personale dell’artista

    SAN CASCIANO – Si apre sabato 13 luglio "Racconti a colori", la personale di Giuliano Ghelli nella natale Poppi (Arezzo): si tratta di cinquant'anni (quelli della carriera di Ghelli) in viaggio tra pittura e scultura per l'artista (ormai sancascianese "adottato"), che rimarrà visitabile fino al 15 settembre.

     

    La mostra comprende circa 50 dipinti scelti tra quelli realizzati dall’autore in 50 anni di attività espositiva, distribuiti in maniera cronologica nelle due grandi sale ex Scuderie. Sulla scalinata è installato l’“Esercito di Terracotta”: 45 busti alti 70 centimetri, diversi l’uno dall’altro, esposti per la prima volta nel 2008 a Palazzo Medici Riccardi a Firenze, in occasione delle manifestazioni del “Genio Fiorentino” e da allora itineranti in Italia e all’estero.

     

    Nelle due sale permanenti presso Palazzo Giorgi 20 dipinti dal 1963 al 1981 , che sono patrimonio della Fondazione Ghelli – Poppi. In catalogo testi di Graziano Agostini, Cristina Acidini e Pier Francesco Listri ed estratti critici da Lara Vinca Masini, Giancarlo Oli, Carlo Pedretti e Maurizio Vanni.

     

    L'organizzazione è del Comune di oppi (ufficio cultura); la curatrice è Sandra Stanghellini. Inaugurazione: Castello di Poppi, sabato 13 luglio alle 17.30.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...