spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Era cittadina onoraria: “Abbiamo avuto l’onore di conoscerla da vicino”

    SAN CASCIANO – Margherita Hack, l'astrofisica scomparsa poche ore fa, era cittadina onoraria del Comune di San Casciano: a consegnargli la cittadinanza era stato il sindaco, Massimiliano Pescini.

     

    Che la ricorda così: "A nome di tutta la nostra comunità esprimo il mio più sincero dolore e la partecipazione al lutto della famiglia. Abbiamo avuto l'onore di festeggiare alcuni compleanni con lei, alla casa del popolo di Mercatale, potendola conoscere e ammirare anche dal punto di vista umano".

     

    "Molte – prosegue Pescini – sono le lezioni che ha svolto per spiegare l'astronomia ai nostri concittadini, lasciando tutti, come sempre a bocca aperta e con la testa a rimirare il cosmo. Grande figura per tutto il mondo scientifico".

     

    "Fondamentale – dice ancora – il suo impegno civile, generoso, da grande scienziata. Grande anche la sua capacità di rendere semplici e alla portata di tutti le cose più difficili e complesse della scienza".

     

    "Per noi – conclude Pescini – è stato un onore ed un enorme piacere averla potuta frequentare ed ascoltare. Grazie a Margherita Hack, dalla anche sua San Casciano".

     

     

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...