spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pizzeria “La Carbonaia”, altre novità: tempura di gamberoni! E sabato le consegne a domicilio

    Non passa settimana senza che la pizzeria di via IV Novembre, a San Casciano, introduca novità tutte da scoprire: ecco quelle di questi giorni (all'interno anche tutti i menù)

    SAN CASCIANO – Non passa settimana senza che la pizzeria “La Carbonaia”, a San Casciano, introduca novità tutte da scoprire.

    Questa settimana le novità da annunciare sono almeno due: una riguarda il menu e l’altra il modo in cui poter gustare le prelibatezze pensate dallo staff.

    Partiamo dalla novità “logistica”: questo sabato a “La Carbonaia” si effettuano consegne a domicilio (oltre al tradizionale asporto). Sul territorio comunale e anche oltre, fino a Impruneta, Montespertoli… .

    Prenotazione obbligatoria entro le ore 20 di venerdì, consegne dalle 15 alle 18 di sabato. Consegna 7 euro; gratuita per ordinazioni superiori ai 35 euro.

    L’altra grande novità della settimana riguarda invece la consolante fragranza del fritto. E che fritto!

    Lo Special della settimana è infatti la Tempura di Gamberoni: 18 euro per due persone.

     

    Insomma si ordina, si ritira (“La Carbonaia” ha vicino il grande parcheggio di piazza Aldo Moro e i tanti spazi di sosta in via dei Fossi) e si gusta a casa. 

    E, come detto, sabato si può anche farsi “coccolare” dalla consegna a domicilio.

    QUI TUTTI I MENU DE “LA CARBONAIA” E I CONTATTI PER LE PRENOTAZIONI

    • Prenotazioni al 3476967646, o al numero fisso 0553870306

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...