spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’assessore ai lavori pubblici Roberto Ciappi risponde alle proteste delle mamme

    SAN CASCIANO – Le foto che vedete qui sopra sono state scattate questa mattina prima dell'ingresso a scuola dei bambini della scuola elementare "Niccolò Machiavelli" di San Casciano.

     

    E serve anche come risposta, da parte dell'amministrazione comunale, alle proteste dei genitori dei bambini (clicca qui per leggere l'articolo e vedere le foto) che li portano e li riprendono dal cancello su via Ungaretti, la strada che unisce la circonvallazione del paese con la via Empolese.

     

    "Il motivo delle pozzanghere evidenziate nelle foto pubblicate dal Gazzettino del Chianti – dice l'assessore ai lavori pubblici sancascianese Roberto Ciappi – sono le foglie che nel periodo autunnale vanno a depositarsi lungo la rete a margine del vialetto".

     

    "Una rete di separazione – precisa l'assessore – messa per la sicurezza degli alunni e per dividere la parte del resede scolastico e quella dell'ingresso con la palestra".

     

    "Quindi – conclude – una semplice occlusione creata dal fogliame e rimossa con un colpo di scopa, attività che non spetta al Comune. Ma vista l'urgenza…".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...