spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nessuno ha sentito lo schianto dell’auto: nemmeno alcuni operai al lavoro vicino

    Dopo l'incidente stradale che ieri mattina ha mobilitato decine di persone e mezzi alla ricerca di una donna che avuto un incidente stradale e, bloccata nell'auto, non riusciva a dire ai soccorritori dove si trovasse, il Gazzettino è tornato in via di Sorripa. Dove, dopo lunghe ricerche, grazie a due volontari della Misericordia di San Casciano la 50enne è stata ritrovata.

     

    In via di Sorripa la località chiamata "Sole" sorge su strada scarasamente frequenteta, salvo i pochi residenti. A pochi metri del luogo dell'incidente stanno ristrutturando una vecchia casa colonica. Siamo andati a sentire gli operai come non abbiano potuto sentire un rumore, qualcosa che poteva riguardare lìincidente.

     

    "Purtroppo – ci racconta un operaio – non ci siamo accorti di nulla, anche perché stiamo lavorando all'interno dell'abitazione e quindi era impossibile anche osservare il luogo dove è precipitata l'auto. Ci siamo resi conto solo quando abbiamo visto sorvolare l'elicottero per poi arrivare le ambulanze".

     

    L'auto una Toyota, è stata raddrizzata e messa in sicurezza, in attesa dell'arrivo del carro attrezzi.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...