spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ruba il furgone della Gelateria I Pini: ma il satellitare dell’assicurazione lo tradisce. Arrestato 35enne

    La titolare Stefania Matteuzzi: "Portato via mentre ero a lavorare in laboratorio. L'Unibox della Unipol, insieme alle forze dell'ordine, ci ha salvato". Restituito dopo poche ore

    SAN CASCIANO – Tradito dal satellitare Unibox della Unipol assicurazioni, installato per monitorare il chilometraggio necessatio per l’Rc auto.

    Nella serata di sabato 21 maggio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Empoli hanno arrestato in flagranza di reato un 35enne (già noto alle forze dell’ordine), ritenuto responsabile del furto aggravato di un furgoncino, un Fiat Doblò di proprietà della Gelateria I Pini di San Casciano, commesso nel pomeriggio dello stesso giorno.

    Grazie ad un efficace coordinamento tra le centrali operative dell’Arma, i carabinieri delle Compagnie di Empoli e Scandicci sono riusciti a monitorare gli spostamenti del soggetto fino ad intercettarlo nella zona dell’empolese. In diretto contatto con la centrale che gestisce il satellitare stesso.

    A quel punto sono intervenuti gli uomini dell’Aliquota Radiomobile, che hanno interrotto la corsa del fuggitivo nel territorio di San Miniato (Pisa): vistosi seguito, l’uomo aveva deciso di abbandonare il furgone e continuare quindi la fuga a piedi. Per cercare infine di nascondersi all’interno di un circolo ricreativo della zona.

    I carabinieri, che erano riusciti a non perderlo di vista, supportati dai colleghi della Compagnia di San Miniato, sono entrati nel locale e hanno bloccato il 35enne mentre stava cercando di sbarazzarsi di un paio di guanti e di forbici.

    L’immediata perquisizione nel furgoncino ha consentito di rinvenire altri strumenti da scasso, mentre il controllo sul 35enne ha permesso di trovare, all’interno di un marsupio, un telecomando di accesso alla Ztl del comune di San Casciano, in uso alla gelateria derubata.

    Grazie alla sinergia operativa dei diversi reparti dell’Arma coinvolti, l’uomo è stato dunque arrestato e condotto alla casa circondariale “Don Bosco” di Pisa. La sua posizione è ora al vaglio dell’autorità giudiziaria e sarà valutata nel corso del successivo processo.

    “Il furgone – ci racconta Stefania Matteuzzi, della Gelateria I Pini – l’ha rubato mentre ero dentro a lavorare, in laboratorio: dovevo fare dei dolci per le comunioni della domenica. Dopo alcune ore sono uscita, alle 16.30, e il furgone non c’era più”.

    “Mi sono ricordata – prosegue nel suo racconto – di avere sopra il satellitare, perché ho l’Unibox dell’assicurazione: è stata la mia salvezza. Ho chiamato subito il numero verde, mi hanno detto di attaccare perché avrebbero tracciato la posizione e inviata alle forze dell’ordine. Alle 17.15 sapevamo già dove era il furgone”.

    “Quando i carabinieri sono arrivati da me a quell’ora – dice ancora – sapevano già dove trovarlo, a Montespertoli. Ma quando sono arrivati era già partito. I carabinieri però, in continuo contatto con l’assicurazione, lo hanno rintracciato”.

    E a tradirlo, come comunicato dalle stesse forze dell’ordine, anche un vecchio telecomando di accesso alla Ztl di San Casciano, quello del pilomat in via IV Novembre.

    “L’ho riconosciuto io – conclude Stefania Matteuzzi – E il furgone ce l’hanno restituito la sera alle 22: grazie alle forze dell’ordine e alla gentilezza e professionalità nella gestione di Unibox. Per noi rappresenta tanto, è il mezzo che ci permette di lavorare”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...