spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iniziativa da non perdere domani con la “presentazione gastronomica” della stagione

    SAN CASCIANO – Visita agli spazi segreti del Teatro Niccolini. Il Comune di San Casciano, in collaborazione con l’associazione Gassa d’Amante, ha organizzato per domenica 20 ottobre alle 17.30, un percorso aperto al pubblico volto a scoprire angoli mai visti dell’edificio ottocentesco.

     

    Cosa si nasconde dietro le quinte? Il palcoscenico, i camerini fino alla straordinaria cupola del teatro: la visita si propone di soddisfare curiosità, svelare e far conoscere la struttura del teatro, i suoi spazi e le sue funzioni legate all’allestimento degli spettacoli.

     

    L’occasione sarà dedicata anche alla presentazione ‘gastronomica’ della stagione teatrale del Niccolini, i cui titoli sono frutto della collaborazione tra Fondazione Toscana Spettacolo e il Comune di San Casciano.

     

    La stagione in padella, curata dallo chef Matia Barciulli in coppia con l’attore Massimo Salvianti, permetterà di conoscere le novità del cartellone attraverso l’abbinamento teatro-cibo.

     

    Nel menù della serata, che lo chef preparerà e farà degustare al pubblico, ci sono la schiacciata con l'uva, il gelato all’olio extravergine di oliva e la crema a base di yogurt e frutti rossi.

     

    Le connessioni con gli spettacoli sono tutti da scoprire nel corso della serata La stagione sarà illustrata nel dettaglio da Massimo Salvianti. Prenderanno parte all’iniziativa il sindaco Massimiliano Pescini e l’assessore alla cultura Chiara Molducci.  Ingresso libero.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...