spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Spaccio di stupefacenti e serra di marijuana in casa: i carabinieri di San Casciano arrestano un 49enne

    Fermato con circa 100 grammi di hashish in auto, la perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento di altro stupefacente e materiali per la coltivazione

    SAN CASCIANO – Mattina di ieri, mercoledì 29 novembre: i carabinieri della Stazione di San Casciano (capoluogo), nell’ambito di un controllo del territorio finalizzato al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, fermano un auto.

    Sono le prime del giorno, è poco più tardi delle 8.

    Al suo interno vi è un uomo, che pare nervoso. Nervosismo che attira l’attenzione dei militari, che decidono di sottoporlo a perquisizione.

    Al termine della quale rinvengono poco meno di un etto di hashish e, pertanto, decidono di estendere l’attività anche al domicilio.

    Una volta giunti sul posto, i militari rinvengono circa altri 60 grammi della stessa sostanza, oltre a 120 grammi di marijuana.

    E poi una serra, cinque piante in via di sviluppo e dalla quale, una volta matura, sarebbero state prese le infiorescenze per il successivo spaccio.

    Infine, ci sono anche quasi 1.000 euro, presunti proventi dell’attività; oltre a materiale idoneo al confezionamento e alla coltivazione.

    Alla luce di ciò i militari procedono immediatamente all’arresto del 49enne, italiano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

    Accompagnandolo presso la compagnia di Scandicci, in attesa del rito direttissimo.

    Che si è tenuto questa mattina, giovedì 30 novembre, con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...