spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 21 novembre sul palco dell’Everest Fabrizio De Giovanni in “Stupefatto”

    SAN CASCIANO – Al Cinema Teatro Everest anche quest'anno prosegue il progetto "Uno sguardo dentro" giovani e dipendenze, con il Patrocinio del Comune di San Casciano, il contributo della Misericordia di San Casciano e associazione Circolo Acli.

     

    Giovedì 21 novembre alle 21.15 sul palco ci sarà "Stupefatto", uno spettacolo teatrale di grande importanza sociale che sta girando tutta Italia per analizzare il mondo dei nostri giovani e delle difficoltà che essi possono trovare sulla strada che li porta a diventare uomini e donne, partendo da un'esperienza vissuta.

     

    Da un progetto di Enrico Comi (presente in sala), regia Maria Chiara di Marco, protagonista Fabrizio De Giovanni.

     

    Ai giovanissimi viene correttamente insegnato che la droga fa male, “nuoce gravemente alla salute!” Loro, crescendo, vedono amici che si divertono usando droghe. Risultano più estroversi e allegri. E qui l’amletico dubbio si insinua nei loro pensieri. Crederanno agli amici? Oppure le giuste raccomandazioni dei genitori avranno la meglio?"

     

    "Stupefatto” è uno spettacolo teatrale, in forma di narrazione, messo in scena dalla Compagnia Teatrale Itineraria che da 18 anni affronta in tutta Italia tematiche controverse ed attuali nel filone del Teatro Civile.

     

    Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Enrico Comi, lo spettacolo con il suo carico emotivo e di informazioni, scardina alcuni luoghi comuni diffusi tra i giovanissimi: “smetto quando voglio”; “la canna fa meno male delle sigarette”; “sono droghe naturali”; “le canne non hanno mai ucciso nessuno”; “lo faccio una volta sola… per provare”… .

     

    Com’è possibile interessare i ragazzi e riuscire a coinvolgerli in una riflessione profonda su questi temi? Non è semplice nella quotidianità. Non è facile a tu per tu, tantomeno confrontandosi con un numeroso e variegato gruppo. I mezzi professionali teatrali e l’esperienza attorale sono armi efficaci per raggiungere l’obiettivo.

     

    L’attore Fabrizio De Giovanni, interprete di “Stupeftto”, fa del teatro civile e dell’impegno sociale il suo cavallo di battaglia.

     

    Info  prenotazioni  possono essere fatte anche telefonicamente chiamando i seguente numero 055/8290345, lasciando in segreteria nome, cognome, numero di telefono, email, oppure inviando un fax o inviando una mail a info@cinemateatroeverest.it. Un incaricato provvederà a comunicarvi i posti assegnati.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...