domenica 7 Giugno 2020
Altre aree

    Solidarietà digitale, 70 tablet alle famiglie in difficoltà per la didattica a distanza

    In consegna nei prossimi giorni a famiglie individuata tramite servizi sociali e le richieste

    SAN CASCIANO – Parte da San Casciano una nuova operazione di solidarietà digitale. “Non lasciare nessuno fuori dalle classroom”.

     

    Le aule digitali, con le quali insegnanti e allievi continuano a mantenere un filo diretto a distanza, con compiti e attività condivisi, proseguendo e verificando il programma di ciascuna materia, seppur con la riduzione dell'orario, devono poter accogliere il diritto di ciascuno allo studio e all'inclusione sociale nella fase dell'emergenza da Coronavirus.

     

    Saranno consegnati alle famiglie del territorio 70 dispositivi elettronici portatili, tra tablet e notebook, in dotazione della scuola.

     

    È l'Istituto comprensivo "Il Principe", diretto dal preside Marco Poli, in collaborazione con il Comune di San Casciano, a realizzare l'intervento di sostegno a favore di quei nuclei familiari che non dispongono di apparecchi tecnologici, volti a garantire i necessari percorsi di apprendimento a distanza rivolti agli allievi del territorio.

     

    “Gli studenti – dichiara il dirigente scolastico Marco Poli – devono essere messi nella condizione di poter proseguire il loro programma scolastico attraverso l'utilizzo di strumenti adeguati per la connessione e l'attivazione delle videolezioni che i docenti stanno sperimentando e portando avanti con ottimi risultati in questi giorni di emergenza”.

     

    Gli apparecchi saranno consegnati alle singole famiglie in comodato d'uso previa comunicazione del dirigente scolastico.

     

    Le famiglie sono state individuate attraverso una verifica incrociata che ha messo insieme i dati e le segnalazioni degli assistenti sociali del Comune e gli elementi di richiesta, raccolti dai docenti dell'Istituto, e sarà data priorità alle situazioni di svantaggio economico e sociale.

     

    L'assessore alla pubblica istruzione e alle politiche sociali Elisabetta Masti rimarca la forza della collaborazione lanciando un appello ai cittadini.

     

    “Qualora i bisogni dovessero aumentare chiedo alla nostra comunità – aggiunge l’assessore – di mettersi a disposizione per dare valore, ancora una volta e con maggior evidenza, al patto sociale di solidarietà che stiamo già mettendo in campo con diverse azioni grazie al supporto preziosissimo del volontariato locale. Investiamo sulla crescita dei nostri studenti e sul loro futuro, doniamo, mettiamo a disposizione tablet e PC portatili per consentire a tutti di restare connessi con l'importantissima vita scolastica che, in questi difficili giorni legati all'emergenza, può offrire punti di riferimento, può dare certezze e assicurare una qualche forma di quotidianità, di routine, utile alle relazioni sociali, alle condizioni di apprendimento e al contesto psicologico con il quale tutti, a qualunque età, siamo costretti a fare i conti”.

     

    La consegna dei tablet si terrà nel corso della settimana.

     

    “E’ un momento di importanza epocale – conclude il sindaco Roberto Ciappi – quando usciremo, e spero presto, da questo tunnel, nulla sarà come prima. L’emergenza porterà cambiamenti significativi in tanti ambiti della nostra vita, compresa la didattica, muterà il nostro modo di organizzare il lavoro e intervenire sul tessuto sociale, favorendo le situazioni più fragili. Voglio rivolgere un ringraziamento al preside, ai docenti, ai genitori, ai bambini e ai ragazzi per tutti gli sforzi e l’impegno che stanno mettendo nell’affrontare il difficile contesto dell’emergenza”.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Leggi anche...