spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Venerdì 13 maggio Festa di Primavera al Circolo Arci San Casciano: disco party e dj set

    La casa del popolo sancascianese è ripartita alla grande: alla consolle si alterneranno giovani DJ sancascianesi. Intanto, dalla serata pro Ucraina raccolti 1.500 euro

    SAN CASCIANO – Domani, venerdì 13 maggio, si svolgerà presso il Circolo Arci San Casciano, in via dei Fossi, la Festa di Primavera.

    Si tratta di una serata-disco con musica e drink, utilizzando sia gli spazi esterni attrezzati che quelli interni (sala da ballo e sala bar).

    Alla consolle si alterneranno giovani DJ sancascianesi, con musica coinvolgente che farà ballare tutti.

    “E’ un evento che abbiamo fortemente voluto – dice il presidente, Danilo Malquori – per assecondare le esigenze dei giovani sancascianesi che hanno sul territorio pochi luoghi d’incontro a loro riservati”.

    “Per l’organizzazione della Festa – aggiunge – abbiamo chiesto la collaborazione proprio ad un gruppo di giovani (Tribù Bar), perché siano loro stessi a rendersi responsabili della buona gestione dell’evento, creando le basi perché si possa ripetere nel tempo”.

    “Infatti – tiene a dire il presidente – il Circolo perché possa continuare ad essere il centro di socialità del paese ha necessità di coinvolgere tutte le fasce d’età in modo fattivo. E particolarmente i giovani, affinché siano motore di eventi adatti alle loro esigenze, ovviamente nel rispetto dei nostri valori e della corretta e sicura gestione della serata”.

    “Da parte nostra – ricorda – cerchiamo di svolgere la nostra missione di socialità nel migliore dei modi. E qui devo ricordare il successo della sera pro Ucraina del 28 aprile scorso, con la band Il Banchetto e la cena, che ci ha permesso di raccogliere 1.500 euro”.

    Soldi, informa Malquori, “che sono stati donati ad associazioni che si prodigano per l’accoglienza dei profughi. Quindi un sentito ringraziamento al Banchetto per il concerto, ai nostri ragazzi per la buona birra artigianale e a tutti i partecipanti  alla serata”.
    “Ma non dimentichiamoci della nostra attività culturale – tiene a dire ancora – con il Cineforum che si tiene tutti i martedì. O la Serata Dante che si terrà venerdì 20 maggio alle ore 17.30 con letture di canti della Divina Commedia a cura di Gianni Mazzei e Roberto Nesi, con l’intervento di Roberto Cacciatori“.
    Insomma, dice soddisfatto in conclusione Malquori, “il Circolo è ripartito alla grande dopo il fermo per pandemia, e vuole fare sempre meglio. Per questo ricerchiamo personale da inserire al bar come banconista. Sia che abbia esperienza, ma anche che si voglia formare su questo lavoro; perché vogliamo offrire ai nostri soci e frequentatori un servizio sempre migliore”.
    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...